LO SPAVENTO

Di Angelo Terraneo

 

Non sono uno speleologo, mi sto avvicinando ora a questo mondo a piccoli passi.
E sabato mattina, si parte in compagnia verso l’ingresso di una grotta. Dopo alcune ore di camminoarriviamo all’ingresso: siamo in tanti, non tutti entrano, ci sono dei lavori da fare all’ingresso, io e altri due iniziamo la nostra discesa.
Via!!! Partenza scomoda e si scende. Tutto procede con il suo ritmo, senza intoppi, ed eccola la strettoia che mi vuol mettere in difficoltà. Mi intrufolo striscio e sono fuori, tutto ok. Dopo altri pozzetti,anche abbastanza stretti, arriviamo sul ciglio di un pozzo da 40 metri.
La persona che mi accompagna, con molta più esperienza di me, mi chiede “vuoi scendere?” io non me la sento, sono stanco dalla camminata e non ho mai fatto un pozzo così profondo. “Aspetto qui”, rispondo io, e dopo 15-20 minuti mi raggiungono e si risale insieme.
Risalendo incontro ostacoli diversi dalla discesa, dove in discesa sembrava stretto in salita non lo è stato, si scomodo, ma meno difficoltoso.
I pozzetti li risalgo tranquillamente, sono in cima ad un 8 metri, attacco la longe, sto litigando con la roccia per uscire dal pozzo, il pozzo è scomodo mi devo infilare in una finestrella alla mia destra. Subito sotto all’imbocco del pozzo scampana leggermente e non riesco ad appoggiarmi bene, faccio leva con le braccia e scivolo…….”NO” urlo terrorizzato vedendomi scivolare nel pozzo poi mi rendo conto di essere appeso alla longe…….mi riprendo ricomincio la mia lotta ed esco.

 

Cattura

 

Grazie longe e soprattutto grazie a chi mi ha insegnato ad usarla.

Ciao Angelo

LO SPAVENTOultima modifica: 2019-07-19T21:07:40+02:00da vividistinto
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “LO SPAVENTO

Lascia un commento